Carcassonne

Giochi da tavolo

Carcassonne è un gioco creato da Klaus-Jürgen Wrede nel 2000, che a vinto numerosi premi e si è guadagnato un pubblico molto numeroso, grazie a una meccanica di gioco molto semplice, a una varietà elevata di situazioni che si possono creare e a un grado di divertimento straordinariamente alto.

Possono giocare da 2 a cinque persone contemporaneamente. La confezione comprende 84 tessere di cartone disegnate, 40 segnalini di legno in cinque colori, la plancia segnapunti e il manuale di gioco. Tutto il resto che serve per giocare è una superficie abbastanza grande da contenere tutte le caselle.

Il nome del gioco si rifà a una cittadina che si trova nel sudovest della Francia, sul Canal du Midi. Carcassonne è una cittadina medievale, completamente circondata da una doppia cerchia di mura, che è stata un centro molto influente nel medioevo. Distrutta più volte e più volte ricostruita, venne completamente ristrutturata nella metà del diciannovesimo secolo, per diventare un’attrazione turistica. Le sue 53 torri coperte da tetti conici svettano sulla campagna dell’Aude, creando uno spettacolo notevole agli occhi dei viaggiatori.

Le torri di Carcassonne

Le torri di Carcassonne

Le protagoniste del gioco sono indubbiamente le tessere, su cui si trovano disegnate parti di paesaggio: aperta campagna, strade, monasteri, parti di mura di città (le mura ricordano la città da cui il gioco prende il nome).

Durante la fase di preparazione, ogni giocatore a turno posiziona una delle tessere “fiume” per creare il fiume dall’inizio alla fine. Le altre 72 tessere vengono poste, mischiate e coperte, in tre pile. Quando inizia il gioco, il primo giocatore sceglie la prima tessere di una delle tre pile e la posiziona a suo piacimento sul tavolo, seguendo semplici regole:

  • La tessera deve essere posta adiacente a una o più tessere già presenti sul tavolo.
  • La tessera deve rispettare le caratteristiche presenti sulle altre già sul tavolo.

Esempio di posizionamento di tessere e meeple durante una partita a Carcassonne.

Esempio di posizionamento di tessere e "meeple" durante una partita a Carcassonne (fonte BoardGameGeek).

Dopo aver posizionato la tessera, il giocatore può scegliere di posizionare un segnalino sulla tessera appena piazzata. Il segnalino, che rappresenta un seguace (tra i fan, i caratteristici segnalini di questo gioco si chiamano “meeple”), può essere sistemato su una strada, all’interno di una città, in piena campagna o su un monastero, tenendo sempre presente che non può mettere il suo “meeple” in una zona in comune a un’altra dove sia già presente un altro “meeple”.

Se il seguace viene messo in una città e questa città viene successivamente completata, ovvero completamente circondata dalle mura, il seguace torna in mano al giocatore e questi ottiene un determinato numero di punti. Stessa cosa accade quando un seguace si trova su una strada che viene completata (cioé chiusa da due incroci, o da due città ecc.). Se il seguace si trova su un monastero ottiene punti quando questo viene completamente circondato da altre tessere. Infine, un seguace che venga posizionato su un tratto di campagna guadagnerà punti alla fine del gioco, per ogni città completata che tocchi l’area di campagna che contiene il seguace.

Il gioco prosegue, con ogni giocatore che piazza una tessera e posiziona i suoi seguaci raggranellando punti, fino a che tutte le tessere non sono state poste sul tavolo. A questo punto si contano i punti per i seguaci posti nella campagna e per quelli che si trovano su strade, città e monasteri non completati. Vince chi ottiene il punteggio maggiore.

Esistono molte strategie da utilizzare per vincere una partita: si può tentare di bloccare l’avversario, impedendo che le città e le strade che contengono i suoi seguaci non si possano più completare (impedendo, in questo modo, che il giocatore possa riutilizzare quei seguaci), ma questo è un metodo decisamente odioso e odiato dalla maggioranza dei giocatori. Si può poi cercare di sistemare un proprio seguace su un’area che verrà successivamente collegata a quella che contiene il seguace avversario (se è presente un seguace di più giocatori nella stessa area, ogni giocatore guadagna punti per il completamento di quell’area, altrimenti conta chi ha più seguaci).

Il gioco è estremamente divertente (soprattutto se giocato in più di due), ed è diverso a ogni partita, perché ogni volta si creano città diverse e non si sa mai che tessere ci troveremo a dover piazzare. In ogni caso, una partita non dura mai più di un’ora o due, a seconda del numeri di giocatori che partecipano.

Carcassonne dispone poi di varie espansioni, di dimensioni variabili, che aggiungono dettagli e modalità di gioco, aumentando le già elevate possibilità di divertimento. Il gioco costa poco, per quello che offre (poco meno di 20 euro) e si può reperire nella maggior parte dei negozi che si specializzino in giochi da tavolo (raro trovarlo da Toys, anche se ultimamente la fama del gioco lo ha portato nelle grandi catene di giochi). Le espansioni non sono tutte disponibili in italiano, ma è comunque facile trovare la traduzione delle regole.

Per maggiori informazioni sul gioco, così come per trovare la traduzione delle regole delle varie espansioni, rimando decisamente a Board Game Geek, meta di sicuro interesse per fan e non dei giochi da tavolo.

Giochi onlineDel gioco sono disponibili al momento tre versioni da giocare online. Il sito BrettSpielWelt, in lingua tedesca ma disponibile anche tradotto in italiano, permette di giocare gratuitamente con altri giocatori da tutto il mondo (ma anche contro una discreta intelligenza artificiale), grazie a una notevole interfaccia Java (www.brettspielwelt.de). Aso Brain offre una versione rinominata (per ragioni di copyright) “Tolouse”, praticamente identica all’originale, con un’intelligenza artificiale piuttosto dura da battere – almeno per un principiante (games.asobrain.com). Per i possessori di console X-Box 360, infine, su X-Box live è disponibile una versione ben animata, con ottima grafica 3D, del gioco, ma mi risulta che sia a pagamento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: